Tè verde antiossidante meccanismo azione

Tè verde: ecco come funziona l’effetto antiossidante. Nonostante l’azione del tè verde come antiossidante sia più che nota, i ricercatori dell’EHT di Zurigo hanno fatto una nuova scoperta sul suo meccanismo. Il tè verde contiene catechine denominate ECG ed EGCG, appartenenti al gruppo dei polifenoli, che sono note per il…Leggi l'articolo intero

Spinaci fanno bene all'intestino

Gli spinaci fanno bene all’intestino come suggerito da uno studio della Texas A&M University pubblicato da poco sulla rivista Gut Microbe. Le proprietà riconosciute a questa verdura a foglia verde sono svariate e vanno dall’azione antiossidanti, agli effetti preventivi contro le malattie degli occhi, l’ipertensione e i tumori. Il nuovo studio però,…Leggi l'articolo intero

Tè con acqua del rubinetto

Tè con acqua del rubinetto: crea sottoprodotti della disinfezione. Lo ha reso noto un comunicato della American Chemical Society che ha presentato i risultati di uno studio pubblicato su Environmental Science & Technology. La notizia è importante in quanto il tè è la seconda bevanda più consumata al mondo, dopo…Leggi l'articolo intero

Rucola abbassa la pressione e diabete

La rucola abbassa la pressione e fa bene al diabete. Sono due proprietà riconosciute a questo ortaggio della stagione estiva, in particolare tipica del mese di agosto. Rucola abbassa la pressione perchè produce Erucina La scoperta di questa interessante proprietà della rucola si deve al team di farmacologi dell’Università di…Leggi l'articolo intero

Peperoni giallo arancio per la salute degli occhi

Fra gli alimenti che fanno bene agli occhi vanno menzionati i peperoni arancioni, i quali contengono la zeaxantina, un pigmento carotenoide antiossidante. E’ stato appurato che l’adeguato apporto di zeaxantina può prevenire la degenerazione maculare legata all’età, causa di cecità che in Australia colpisce una persona su sette oltre i…Leggi l'articolo intero

Prevenire diabete alimentazione

Prevenire il diabete con l’alimentazione: risultati di uno studio suggeriscono che consumare due porzioni di frutta al giorno riduce il rischio del 36% di sviluppare il diabete di tipo 2. Lo studio è pubblicato su Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism ed è stato effettuato dalla Edith Cowan University (ECU). I ricercatori…Leggi l'articolo intero

Alimentazione e genetica

Non è una novità che tra alimentazione e genetica ci sia un legame: i nostri gusti a tavola sono influenzati dal DNA. Ad approfondire la questione è stato questa volta uno studio pubblicato su Nature Human Behaviour, condotto dall’Università di Osaka e dal Centro Riken. I ricercatori hanno scoperto che delle…Leggi l'articolo intero

Migliori lieviti pane salutare

Partendo da 139 diversi ceppi, i ricercatori dell’Università di Pisa hanno selezionato 39 nuovi superlieviti per pane con caratteristiche più benefiche. Dapprima sono stati isolati 139 lieviti da alimenti fermentati a base di cereali. La selezione è stata fatta in base alle loro attività di fitasi ed antiossidanti. I 39…Leggi l'articolo intero

Vitamina C benefici muscoli ossa

Da un nuovo studio emerge che uno dei benefici della vitamina C potrebbe essere quello di migliorare la massa muscolare nelle persone in età avanzata. Una migliore massa muscolare protegge ossa ed articolazioni. Lo studio è stato pubblicato su Journal of Nutrition e dimostra che l’assunzione di cibi con vitamina…Leggi l'articolo intero

Verdure crucifere riducono rischio malattie vascolari

Sul British Journal of Nutrition un team internazionale di medici ha pubblicato un nuovo studio, che suggerisce che un maggiore consumo di verdure crucifere riduce il rischio di malattie vascolari strutturali nelle donne anziane. Dopo aver analizzato i dati di coorte di 684 donne anziane (età media 74,9 anni) dell’Australia…Leggi l'articolo intero