Olio semi mela ecosostenibile

Un olio “green” ad uso cosmetico ed alimentare, ricavato dai semi della mela, con un metodo di estrazione ecosostenibile, senza l’uso di solventi.

L’olio mantiene una ricchezza di nutrienti ed è privo di sostanze nocive.

Il nuovo metodo, che permette così di recuperare gli sprechi alimentari in economia circolare, è stato sperimentato dal “Food Technology Lab” al NOI Techpark di Bolzano.

Considerando che il residuo della lavorazione delle mele ad uso alimentare è di circa il 20%, i ricercatori sono riusciti a valorizzare lo scarto con un buon rendimento.

Grazie all’estrazione con la CO₂ supercritica, si è ottenuto un olio aromatico al 100% naturale, da impiegare sia nell’industria della cosmesi, che in quella alimentare.

Giovanna Ferrentino, ricercatrice e docente di Operazioni Unitariealla Facoltà di Scienze e Tecnologie Unibz, spiega: “È già possibile comprare olio estratto dai semi di mela, che viene usato per usi cosmetici, ciò che differenzia la nostra ricerca è l’utilizzo di una tecnologia pulita che non utilizza solventi.

Metodo di estrazione “green”

L’anidride carbonica supercritica si trova ad uno stadio a metà tra gas e liquido. Questa tecnologia di estrazione è ecosostenibile e consente di evitare l’impiego di solventi organici, potenzialmente tossici.

Con l’estrazione tramite anidride carbonica supercritica, si anche il vantaggio di ottenere un olio di qualità superiore. Il prodotto che si ricava è completamente privo di amigdalina (un composto tossico a base di cianuro), il quale è invece presente, in basse quantità, nell’olio estratto con solventi.

L’olio di semi di mele si caratterizza per il suo profumo di mandorla, per la sua ricchezza di nutrienti antiossidanti, come i tocoferoli, e per la presenza di acido linoleico. Quest’olio si presta dunque, come un ottimo additivo alimentare e cosmetico.

Il procedimento che permette di avere un olio di tale qualità, si basa sull’essiccazione dei semi a 40°C per 12 ore. In seguito, i semi vengono macinati e la polvere viene inserita nel cilindro dell’estrattore. Dopo una lavorazione di circa trenta minuti si ottiene l’olio.

La resa è di circa il 21%: da 400 grammi di semi si possono ricavare circa 80 grammi di olio. 

I risultati di questa ricerca sono pubblicati sulla rivista “Innovative Food Science and Emerging Technologies“.

(Fonti: 
- Dai semi della mela, un olio green e sostenibile per usi alimentari e cosmetici 
- Supercritical fluid extraction of oils from apple seeds: Process optimization, chemical characterization and comparison with a conventional solvent extraction)

Lascia un commento