Alzheimer nuove scoperte

Nuova importante scoperta per l’Alzheimer: una molecola blocca la malattia e “ringiovanisce” il cervello. La scoperta è della Fondazione EBRI Rita Levi-Montalcini ed i ricercatori italiani hanno già effettuato con successo i test sui topi.

La speciale molecola è un anticorpo che si chiama A13 ed è in grado di bloccare l’Alzheimer nella prima fase, attivando la nascita di nuovi neuroni (neurogenesi) che contrasta i difetti tipici degli esordi della malattia.

I test sui topi trattati in laboratorio hanno dato risultati molto favorevoli, nei quali si è osservato che la produzione dei neuroni è tornata a livelli quasi normali.

Secondo i ricercatori è una promettente strada per nuove diagnosi e cure.

Lo studio pubblicato sulla rivista Cell Death and Differentiation, è coordinato da Antonino Cattaneo, Giovanni Meli e Raffaella Scardigli, presso la Fondazione EBRI (European Brain Research Institute) Rita Levi-Montalcini, in collaborazione con il CNR, la Scuola Normale Superiore e il Dipartimento di Biologia dell’Università di Roma Tre.

Lascia un commento