Tumore al seno scoperta causa metastasi

Nuovi progressi sugli studi del tumore al seno: scoperto enzima che diffonde le metastasi, è denominato MMP9.

Sulla rivista Life Science Alliance è stato pubblicato il risultato della ricerca effettuata dall’Università della California a San Francisco.

L’enzima MMP9 (metalloproteinasi 9) aiuta le cellule tumorali che migrano in altre sedi a nascondersi dal sistema immunitario. E’ infatti in grado di preparare dei nascondigli in cui si possono insediare le cellule tumorali e creare le colonie che causano le metastasi nei vari organi. MMP9 crea come una sorta di “barriera” che fa passare inosservate le cellule metastatiche.

Da tempo si teneva sotto controllo questo enzima perché si conosceva la sua capacità di plasmare la matrice extracellulare, l’ambiente in cui sono immerse le cellule e con cui comunicano per mantenere in salute gli organi.

Seguendo le attività di MMP9 si era intuito che poteva sfruttare la sua capacità per generare una sorta di “rifugio” protetto per le cellule metastatiche.

Gli studi finora si erano concentrati solo sui tumori in fase più avanzata, ma i ricercatori statunitensi hanno analizzato le fasi più precoci ed hanno scoperto questo importante ruolo dell’enzima MMP9, che si dimostra essere cruciale per la diffusione delle metastasi già in fase iniziale, ma non per la crescita del tumore primario.

I ricercatori hanno dunque osservato che con l’iniezione di un anticorpo specifico contro MMP9, si sono ridotte le dimensioni delle metastasi al polmone e si sono anche attivate le cellule immunitarie nei siti colpiti da metastasi.

Secondo i ricercatori, bloccando in tempo l’enzima MMP9 si potrà aiutare l’immunoterapia, che ha come obiettivo il potenziamento delle naturali difese contro il cancro, ad avere un risultato migliore nella lotta alla malattia.

(Fonte: https://www.life-science-alliance.org/content/2/6/e201800226#sec-8)

Lascia un commento