antiossidanti contro invecchiamento

Gli antiossidanti sono sostanze chimiche che contrastano i radicali liberi, i quali causano stress ossidativo. Per questo assumere antiossidanti è la migliore difesa contro l’invecchiamento dell’organismo.

I radicali liberi sono molecole molto reattive, prodotte da processi fisiologici che utilizzano l’ossigeno. Sono molecole instabili, che hanno almeno un elettrone spaiato e per mantenere l’equilibrio della loro carica elettromagnetica, sottraggono elettroni agli atomi vicini. Si innesca così una reazione a catena che produce ossidazione e se non viene contrastata genera danno cellulare ed infiammazione.

Quali sono i danni causati dai radicali liberi?

L’eccessiva presenza di radicali liberi può causare:

  • Deterioramento del cristallino dell’occhio, che contribuisce ai problemi di vista.
  • Infiammazione delle articolazioni (artrite).
  • Accelerazione del processo di invecchiamento cellulare.
  • Alcuni tipi di tumori, innescati da cellule danneggiate del DNA.
  • Aumento del rischio di malattia coronarica, causato dall’azione dei radicali liberi sul colesterolo LDL, che lo fa aderire alle pareti delle arterie.
  • Danni alle cellule nervose nel cervello, che predispongono a malattie come il morbo di Parkinson o il morbo di Alzheimer.

Gli antiossidanti hanno la capacità di combattere l’effetto nocivo dei radicali liberi ed aiutano il corpo a funzionare in modo più efficace.

Quando si parla di antiossidanti si intendono vitamine A, C ed E, minerali (rame, selenio, zinco, manganese), carotenoidi, flavonoidi, clorofilla.

Alcuni alimenti fra i più ricchi di antiossidanti

  • Noci Pecan: le Noci Pecan sono fra le fonti migliori di antiossidanti e il loro consumo aumenta i livelli di queste sostanze benefiche nel sangue. Contengono acidi grassi monoinsaturi e minerali salutari (magnesio e manganese, potassio, fosforo, calcio, ferro, zinco, rame, selenio).

  • Fragole: le fragole sono ricche di vitamina C, flavonoidi (antociani) calcio, ferro e magnesio. Hanno azione antinfiammatoria e contengono anche: acido salicilico che ha un ruolo nel mantenere sotto controllo la pressione e la fluidità del sangue; e l’acido ellagico che risulta essere un efficace antitumorale.

A proposito dell’assunzione di antociani, uno studio del 2016 ha mostrato che l’assunzione di integratori a base di antocianine ha ridotto i livelli di colesterolo LDL nei partecipanti con colesterolo alto.

  • Mirtilli: i mirtilli ricchissimi di antiossidanti, combattono gli effetti dei radicali, riducono l’infiammazione e il rischio di malattie cardiache e circolatorie. Contengono vitamina A e C, acido folico, tannini e glucosidi antocianici.

  • Spinaci: gli spinaci contengono zeaxantina e luteina, due antiossidanti che aiutano a mantenere la buona salute degli occhi ed a prevenire danni da raggi ultravioletti (UV). Gli spinaci contengono molta clorofilla e minerali quali: ferro, calcio, magnesio, potassio, fosforo, rame.

  • Uva Viola o Rossa: nell’uva viola e rossa sono presenti elevate quantità di antiossidanti antociani e proantocianine. In particolare l’uva contiene il resveratrolo dalle proprietà antinfiammatorie, antitumorali ed utile nella prevenzione di trombosi. Possiede vitamine A, acido folico, e C ed acidi organici (malico, citrico, tartarico, aspartico e glutammico).

  • Barbabietole: le barbabietole contengono betalaine, un antiossidante che aiuta a ridurre il rischio di cancro al colon e problemi digestivi. I risultati di una ricerca hanno rivelato che le betaline possono aiutare a ridurre i radicali liberi e aiutare a prevenire il cancro. Le barbabietole hanno anche minerali, vitamine e fibre solubili: potassio, magnesio, acido folico, ferro, zinco, calcio, fosforo, sodio, niacina, biotina, vitamina B6.

  • Fagioli: i fagioli sono legumi ed anch’essi sono ricchi di antiossidanti poiché contengono un flavonoide vegetale chiamato kempferolo (o kaempferol), che può aiutare a sopprimere la crescita delle cellule tumorali e ridurre l’infiammazione. Gli studi hanno scoperto che può aiutare a combattere tumori specifici come il cancro ai polmoni, al seno, ai reni e alla vescica.

  • Cavolo rosso: contiene antociani e indoli. Inoltre ha vitamine A, gruppo B, C, E e K. E’ ricco di acido folico e minerali: calcio, manganese, magnesio, ferro e potassio. Per l’alto contenuto di antiossidanti, il cavolo rosso è considerato un alimento di prevenzione contro il cancro, contro i problemi alle ossa e agli occhi.

  • Carciofi: i carciofi contengono l’acido clorogenico che secondo diversi studi riduce il rischio di alcuni tipi di tumore, del diabete e delle malattie cardiovascolari. Questi ortaggi sono depurativi per il fegato ed hanno vitamina A, gruppo B, C, K, J. Contengono anche altri antiossidanti quali: betacarotene, zeaxantina e luteina.

Lascia un commento