Obesità infantile in Italia

Dagli utlimi dati emersi in Italia superiamo un record europeo per quanto riguarda l’alta percentuale di bambini obesi. Uno su tre bambini sono in sovrappeso od obesi!

La situazione è più grave nel Meridione, in cui il tasso di obesità infantile è del 21% (come Cipro) tra i maschi e del 14% tra le femmine.

Le fasce di età più colpite dall’obesità infantile sono 6-9 anni, in tutto sarebbero 100mila i bambini colpiti dal problema. Tuttavia, anche a livello mondiale il tasso di obesità è in costante aumento, in particolare per i bambini al di sotto dei 5 anni. Sono stati superati i 40 milioni, 10 milioni in più rispetto all’anno 2000.

In Italia, sono i bambini campani a detenere il primato con ben oltre il 40% di obesi o sovrappeso. Sono seguiti dai coetanei di Molise, Calabria, Sicilia, Basilicata e Puglia.

Il responsabile dell’UOC Clinica Pediatrica dell’Ospedale Gaslini di Genova, Mohamad Maghnie informa che: “Le ricerche più recenti ci dicono che è necessario intervenire nei primi tre anni di vita. E per farlo dobbiamo conoscere abitudini alimentari e stili di vita dei pazienti a cominciare dalla gravidanza. Ma non basta. Dobbiamo investire nell’educazione alimentare delle famiglie e nella formazione mirata dei medici”.
    

I consigli di tutti gli esperti dicono di aumentare il consumo di frutta e verdura e ridurre dolci e bibite. Inoltre, bisogna far sapere ai genitori che il problema è reale ed è grave per la salute, infatti dai dati emersi si evidenzia che molte madri non riconoscono il problema nei propri figli.

(Fonte dati: Secondo rapporto sulla malnutrizione infantile della Ong Helpcode)

Lascia un commento