Sigarette elettroniche THC rischio

Le sigarette elettroniche con THC sono sospettate di causare lesioni polmonari.

In USA le autorità sanitarie federali hanno comunicato che quasi il 77% dei casi di pazienti con lesioni polmonari legate alle sigarette elettroniche, le famose “svapo”, aveva utilizzato prodotti contenenti THC.

L’aumento dei casi di pazienti e vittime che faceva uso di questi dispositivi fa sospettare che la causa sia nel loro contenuto.

In una conferenza stampa Anne Schuchat, vicepresidente del Centers for Disease Control and Prevention (CDC) , afferma: “L’epidemia indica attualmente una maggiore preoccupazione per i prodotti che contengono THC”. Il THC, tetraidrocannabinolo, è il più importante principio attivo contenuto nella cannabis.

Ma non si è ancora potuto escludere che i prodotti contenenti nicotina siano rischiosi.

Al momento i casi di pazienti con lesioni polmonari legate allo svapo è 805, Secondo le stime del CDC, dodici persone sono morte, pertanto la Oregon Health Authority ha avvertito tutti i consumatori di sigarette elettroniche di “smettere immediatamente di svapare“.

Al momento la ricerca del CDC si basa su informazioni non sempre complete o del tutto affidabili.

Si sa che più di tre quarti dei 514 pazienti per i quali CDC ha informazioni, hanno utilizzato prodotti contenenti THC. Il 36% utilizzava esclusivamente prodotti THC, mentre solo il 16% utilizzava esclusivamente prodotti contenenti nicotina.

Si contano per adesso in totale 12 persone morte negli Stati Uniti a causa di lesioni polmonari legate al consumo di sigarette elettroniche, secondo quanto riferito dalle autorità sanitarie. I decessi sono avvenuti in 10 stati: California, Kansas, Florida, Georgia, Illinois, Indiana, Minnesota, Mississippi, Missouri e Oregon.

(Fonte: https://www.bloomberg.com/news/articles/2019-09-26/vaping-related-lung-injuries-surge-to-805-cases-cdc-says)

Lascia un commento