Test pesticidi su banane marche

Analizzata la presenza di pesticidi nelle banane nel recente test della rivista dei consumatori svizzeri K-Tipp. Sono stati esaminati 16 prodotti di diverse marche per controllare se c’erano tracce di pesticidi all’interno del frutto.

Infatti, la buccia di banana ha uno spessore di circa 3 millimetri, ma non è sufficiente a proteggere la polpa dai residui dei fitofarmaci.

Dai risultati dei test del K-Tipp sono stati trovati residui di pesticidi in 7 prodotti.

Purtroppo, le coltivazioni di banane ricevono molti trattamenti con fitofarmaci che vengono spesso irrorati per mezzo di aerei, una pratica questa, che mette a rischio anche la salute dei lavoratori.

I risultati dei test sui pesticidi nelle banane

Delle 16 diverse marche di banane, tra cui alcune provenienti da agricoltura biologica, i pesticidi sono stati trovati in 7 frutti, anche se con valori al di sotto della massima soglia consentita.

I marchi di cui si è preso un campione per l’esame sono stati i seguenti:

  • Chiquita
  • Coop elvetica Primagusto
  • Coop prix garantie
  • Banane bio di Coop
  • Fyffes Colombia di Volg
  • Rainforest Alliance Aldi
  • Max Havelaar di Coop
  • M-Check WWF Bananas di Migros
  • Tucán Colombia Rainforest Alliance di Lidl
  • Banane bio di Globus
  • Migros Demeter
  • Banane bio Fairtrade di Migros
  • Banane bio di Aldi
  • Banane bio di Lidl
  • Rainforest Alliance di Denner
  • M-Budget di Migros

I marchi che sono risultati con residui di pesticidi sono stati:

  • Coop elvetica Primagusto (provenienza Canarie): rilevati 0,2 milligrammi per chilo dell’antifungino tiabendazolo.
  • Tucán Colombia Rainforest Alliance (provenienza Sud America) e vendute da Lidl: rilevata presenza di fungicida azoxystrobin.
  • M-Check WWF Bananas di Migros: rilevata presenza di fungicida azoxystrobin.
  • Rainforest Alliance di Aldi: rilevata presenza di fungicida azoxystrobin.
  • Max Havelaar di Coop: rilevata presenza del pesticida miclobutanil e del fungicida azoxystrobin.
  • Fyffes Colombia di Volg: rilevata presenza del pesticida miclobutanil e del fungicida azoxystrobin.
  • Priz Garantie di Coop: rilevata presenza del fungicida fenpropimorph.

Il fungicida azoxystrobin è sospettato di essere tossico per l’uomo e per l’ambiente.

Il pesticida miclobutanil, è risultato essere pericoloso per gli embrioni dai test sugli animali.

Mentre va fatta una precisazione su Rainforest Alliance, che in particolare, garantisce la sostenibilità economica nella lavorazione del prodotto, ma permette i trattamenti post-raccolta sulle banane.

Le banane migliori, risultate senza residui sono state invece quelle provenienti da agricoltura biologica e quelle a marchio Chiquita, secondo quanto riporta il test di K-Tipp.

K-Tipp
(Fonte: greenme.it)

Lascia un commento