Anno peggiore della storia

Se vi state chiedendo qual’è l’anno peggiore della storia, la risposta è il 1348 secondo l’analisi dello storico inglese Peter Frankopan. Fu infatti l’anno della diffusione della peste nera, che uccise solo in Europa 75-80 milioni di abitanti (un terzo della popolazione) in 18 mesi.

Cinquant’anni dopo la peste sterminò altri 50 milioni di persone.

Tutti i dati raccolti da Peter Frankopan si possono leggere nel libro “Via della seta, una nuova storia del mondo” (editore Mondadori), in cui l’autore spiega i motivi del dilagare della peste e ne ricostruisce la storia.

Tuttavia, il 1348 non è l’unico anno nefasto, perché il 536 d.C., fu un’epoca in cui una “nebbia misteriosa” avvolse l’Europa, il Medio Oriente e parte dell’Asia. L’evento causò 18 mesi di oscurità giorno e notte. La strana calamità oggi è stata individuata come conseguenza di una enorme eruzione vulcanica in Islanda.

Storia Visuale del Mondo
€ 29,90
Zenzebù
€ 15,00
Storia del Mondo in 500 Camminate
€ 29,00
Storia Minima della Popolazione del Mondo
€ 26,00
Storia del Mondo - Volume 1
Le prime civiltà – Il Mondo prima del 900
€ 110,00
Le Vie della Seta
Una nuova storia del mondo
€ 20,00
Atlante Storico del Mondo
Incluso accesso alla timeline digitale
€ 39,00

Lascia un commento