Camostat mesilato farmaco Coronavirus

Su German Primate Center si legge: “Numerosi coronavirus circolano in tutto il mondo e infettano costantemente l’uomo, e normalmente causano solo lievi malattie respiratorie. Attualmente, tuttavia, stiamo assistendo alla diffusione mondiale di un nuovo coronavirus con oltre 90.000 casi confermati e oltre 3.000 decessi.”

I virus infettano il corpo umano attaccandosi a cellule adatte e iniettando le loro informazioni genetiche in queste cellule.

I ricercatori dell’Istituto tedesco stanno studiando come il nuovo Coronavirus SARS-CoV-2 penetra nelle cellule. Stefan Pöhlmann, a capo del team, spiega che il virus si introduce nelle cellule sfruttando un enzima cellulare (una proteasi), denominata TMPRSS2, presente all’interno delle stesse cellule ed essenziale per l’ingresso virale nelle cellule polmonari.

I ricercatori hanno scoperto che un farmaco clinicamente testato, già conosciuto per la sua attività contro il TMPRSS2, blocca l’infezione da SARS-CoV-2 e potrebbe essere una nuova possibilità di trattamento.

Il farmaco è il Camostat Mesilato (Camostat Mesylate), già approvato in Giappone per contrastare le infiammazioni del pancreas.

I ricercatori hanno eseguito i test sul virus SARS-CoV-2 prelevato da un paziente ed hanno osservato che il farmaco riesce a bloccare l’ingresso del virus nelle cellule polmonari.

Il Camostat Mesylate inibisce l’attività della serine-proteasi TMPRSS2, che interviene nell’interazione tra il virus e la molecola ACE2, un recettore che il SARS-CoV-2 utilizza per entrare nelle nostre cellule.

Come spiega Markus Hoffmann, l’autore principale dello studio: “I nostri risultati suggeriscono che il Camostat mesilato potrebbe anche proteggere da COVID-19“.

Hoffmann dichiara che dovrebbero essere fatti ulteriori studi clinici.

(Approfondimenti: SARS-CoV-2 Cell Entry Depends on ACE2 andTMPRSS2 and Is Blocked by a Clinically ProvenProtease Inhibitor )

Lascia un commento