Nuovo farmaco per diabete 2

Sperimentato un nuovo farmaco per diabete di tipo 2, senza effetti collaterali gravi. Grazie alla combinazione di due molecole, i ricercatori hanno creato una nuova sostanza che sembra abbassare il livello glicemico, ma senza dare i disturbi dei tradizionali farmaci.

Lo studio è pubblicato su “Cell” e il suo autore è Robert P. Doyle della Syracuse University.

In cosa consiste il nuovo farmaco per diabete 2?

Con una nuova tecnica chimica detta “corrinazione“, i ricercatori hanno legato Exendin-4 (Ex4), un agonista GLP-1R approvato dalla FDA, a Dicianocobinamide (Cbi), che è un piccolo pezzo della complessa molecola di vitamina B12. Il prodotto chimico finale è Cbi-Ex4.

Il nuovo farmaco, creato accoppiando le due molecole, promette di essere efficiente e di non provocare nausea, vomito e perdita di peso nei pazienti.

Per adesso, i test sono stati eseguiti sui topiragni muschiati (Suncus murinus), ed hanno mostrato di dare effettivi miglioramenti nei livelli di zucchero nel sangue, con una netta riduzione del vomito.

Anche la perdita di peso involontaria non è stata provocata dall’assunzione del nuovo composto. Queste proprietà sono decisive per rendere fattibile un farmaco definitivo per i pazienti con diabete di tipo 2, che non hanno bisogno di perdere peso.

Fino ad ora, per trattare il diabete di tipo 2, esistono un gruppo comune di farmaci agonisti del recettore del peptide-1 (GLP-1R) simile al glucagone, approvati dalla FDA. Ma, questi farmaci, mentre abbassano i livelli di zucchero nel sangue dei pazienti diabetici, causano nausea, vomito e perdita di peso.

Il prossimo step sarà quello di passare alla sperimentazione sull’uomo.

(Fonte: Chemist Develops Potential Drug to Treat Type 2 Diabetes Without Harsh Side Effects)

Lascia un commento