Miele antibiotico naturale raffreddore

Il miele sembra risultare migliore dei farmaci per trattare i sintomi del raffreddore e della tosse. Nonostante non sia una novità, ora la conclusione ci arriva da una revisione basata sull’esame di 14 studi.

Ricercatori dell’Università di Oxford affermano: “Il miele è un rimedio laico di uso frequente che è ben noto ai pazienti. È anche economico, di facile accesso e presenta danni limitati”, quindi si può considerare un trattamento preferibile rispetto ad antibiotici e farmaci da banco.

Miele o antibiotici?

Da un confronto fra miele e antibiotici, si è constatato che gli antibiotici causano spesso effetti collaterali e che l’antibiotico-resistenza sta aumentando. Gli autori della revisione, pubblicata su BMJ Evidence-Based Medicine, ritengono che usare il miele come rimedio alternativo, apporta molteplici vantaggi.

“Poiché la maggior parte delle infezioni del tratto respiratorio superiore (URTI) sono virali, la prescrizione di antibiotici è sia inefficace che inappropriata, scrivono i ricercatori. “Tuttavia, la mancanza di alternative efficaci, così come il desiderio di preservare il rapporto medico-paziente, contribuiscono entrambi alla prescrizione eccessiva di antibiotici“.

La revisione del gruppo di studiosi si è basata su 1.761 individui in 14 studi, ed ha fatto giungere a definire che il miele è un rimedio efficace nel trattamento dei sintomi del raffreddore, mal di gola, naso chiuso, tosse e congestione generale. 

Tuttavia, occorrono approfondimenti più accurati, perché la letteratura dei casi su cui ci si è basati per la revisione, potrebbe non essere affidabile e pertanto, la tesi resta da confermare.

“Con le meta-analisi, si tratta di studi inclusi. Se la letteratura su cui fai affidamento è pessima, non puoi davvero dire molto sull’argomento tranne che hai bisogno di ulteriori ricerche”, afferma Gideon Meyerowitz-Katz, un epidemiologa dell’Università di Wollongong in Australia.

Gli studi sui benefici del miele stanno continuando per determinarne le effettive proprietà antibatteriche e per verificare se è davvero utile in caso di altri disturbi, oltre a tosse e raffreddore.

Gli autori dichiarano: “[…] per confermare questi risultati sono necessari nuovi studi di alta qualità, anche confrontandolo con una sostanza placebo in sperimentazioni cliniche controllate”.

(Fonti bibliografiche: 
- Effectiveness of honey for symptomatic relief in upper respiratory tract infections: a systematic review and meta-analysis  
- New Study Says Honey Is Better For Colds Than Drugs. Here's What You Need to Know)

Lascia un commento