Eczema causa cure

L’eczema è una dermatite che si manifesta con infiammazione alla pelle. E’ stato identificato un enzima che potrebbe essere alla base della causa dell’irritazione. E’ denominato “Granzima B” ed è legato al sintomo del prurito ed alla gravità della malattia topica.

Lo studio seguito dai ricercatori dell’Università della British Columbia (UBC) e del Vancouver Coastal Health Research Institute (VCHRI) , è pubblicato sul Journal of Investigative Dermatology.

Che cos’è l’eczema

L’eczema o dermatite atopica, è una patologia cutanea, infiammatoria, non contagiosa. E’ fra le malattie della pelle più diffuse. Le cause sono varie e vanno dalle allergie, alle disfunzioni organiche.

Quando c’è una dermatite la pelle si presenta molto secca, con prurito e arrossamento. Fra i sintomi vi è la comparsa di vescicole o piccole lesioni della pelle, desquamazione e croste.

La pelle affetta da dermatite, perde la sua naturale barriera protettiva e questo può dare ulteriori complicazioni. E’ certamente un disagio per chi ne soffre.

La scoperta del Granzima B (Granzyme B), è importante per delle cure più mirate. Come spiega David Granville (uno degli autori): “Il nostro studio fornisce prove del fatto che i farmaci topici mirati al Granzima B, potrebbero essere usati per trattare i pazienti con eczema e altre forme di dermatite”.

E’ stato osservato che durante alcune malattie infiammatorie (come la dermatite), questo enzima si nutre delle proteine che tengono insieme le cellule della barriera cutanea.

Questo causa l’indebolimento generale dei legami cellulari e della stessa barriera, favorendo l’introduzione, attraverso la pelle, degli allergeni che sono fra le possibili cause di dermatite.

“Tra le cellule della nostra pelle ci sono proteine ​​che le ancorano strettamente insieme”, afferma il dottor Granville. “In alcune malattie infiammatorie, come l’eczema, il Granzyme B è secreto dalle cellule e si nutre di quelle proteine, causando un indebolimento di questi legami e un ulteriore infiammazione e prurito della pelle.”

Dunque, inibendo l’azione del Granzima B o eliminandolo con modifiche genetiche, si potrebbe impedire l’aggravarsi della dermatite e i relativi danni alla pelle.

(Fonte: Researchers uncover novel approach for treating eczema – UBC Faculty of Medicine)

Lascia un commento