Coronavirus molecola 13b per bloccarlo

Sulla rivista Science sono stati pubblicati i risultati di un test che ha dimostrato come è possibile bloccare il nuovo Coronavirus SarsCoV2.

Si tratta di una molecola chiamata “13b”, che lega e inibisce l’enzima proteasi usato dal virus per replicarsi all’interno delle cellule infettate.

La nuova arma è stata testata in vitro su cellule di polmone umano già contagiate da Covid-19 e la molecola si è messa subito in azione.

E’ stata sperimentata poi sui topi e non ha dato effetti tossici; può essere somministrata per via inalatoria.

Chemical structures of α-ketoamide inhibitors 11r, 13a, 13b, and 14b.

Gli scienziati che hanno pubblicato i risultati sono un gruppo internazionale guidato dall’Università tedesca di Lubecca. Ora stanno lavorando per rendere la molecola 13b un vero e proprio farmaco, ma ci vorranno ancora anni.

L’importanza di questa scoperta sta nel fatto che ora si conosce la struttura 3D della proteasi del nuovo Coronavirus, la quale è il principale bersaglio per bloccarne la diffusione.

Per poter fotografare la struttura in alta definizione, i ricercatori hanno usato i potenti raggi X del sincrotrone Bessy di Berlino, messo a disposizione per contribuire all’emergenza sanitaria.

Lascia un commento