Capire bugie linguaggio corpo

I gesti, lo sguardo e il corpo parlano un loro linguaggio e da alcuni segni è possibile capire se una persona mente. I professionisti sanno come si osservano il linguaggio del corpo e le sue espressioni in modo tale da captare chi sta dicendo bugie.

In alcune professioni per esempio, è indispensabile capire il linguaggio del corpo; è il caso degli investigatori che cercano i segni più evidenti come: arrossamentosudorazione anomala o respiro affannoso e rapido.

I segnali che il corpo emette sono dovuti allo stress provocato dalla paura di essere smascherati. Sotto effetto di questo stress le nostre ghiandole sudoripare, collegate al sistema nervoso, producono più sudorazione. Lo stress provoca anche un picco di adrenalina che fa aumentare la frequenza cardiaca. Proprio su queste reazioni si basano alcuni sistemi di rilevazione di bugie.

Altri segnali che ci tradiscono: occhi e voce.

Gli occhi, si sa, dicono molto! Anche se si riesce a mentire guardando negli occhi qualcuno, alcuni segni particolari possono svelarci se una persona sta dicendo una bugia.

Uno dei segnali a cui dare attenzione è il movimento oculare: i destrimani quando mentono tendono a spostare gli occhi a destra, mentre i mancini a sinistra. Inoltre, le palpebre battono più velocemente del solito.

La voce è un altro dettaglio che può tradire il bugiardo. Quando si dice una bugia ci sono minime variazioni di frequenza nel flusso di parole. Ci sono dei software che fanno analisi vocale, ma al momento non sono affidabili al 100%.

Cosa trapela dal viso e dai gesti quando si mente

Anche sul viso si possono leggere dei segnali, ma sono più difficili da afferrare. Si tratta di “microespressioni” che compaiono mentre si mente, come sopracciglia e fronte lievemente sollevati e la comparsa di linee sottili sulla fronte. I movimenti della testa tendono in genere a diventare più veloci.

Un gesto ripetuto dalle persone che stanno dicendo una bugia e il toccarsi il naso; un gesto inconscio, forse conseguenza della scarica di adrenalina nei capillari del naso. Altri gesti possono essere il grattarsi il viso, toccarsi il collo, coprire la bocca e pizzicarsi le labbra.

Ed ancora, si può osservare che le labbra sono più contratte del solito e si sorride forzatamente.

Se anche tutti questi segnali non sempre ci dicono con certezza che una persona sta dicendo menzogne, è comunque un punto di partenza per capire che chi abbiamo di fronte sta affrontando una situazione di disagio e stress.

(Approfondimenti https://www.futura-sciences.com/sante/questions-reponses/corps-humain-savoir-si-quelquun-ment-7580/)

Lascia un commento